Menù

 
 Comunicazioni in corso
 Archivio
 Home page sito
 

 Cerca

 
 

 Sponsors

 
 
 
 
 

 Links

 
 Fitet - Sito nazionale
 Coni - Sicilia
 Ettu
 Ittf
 






INTERVISTA A ROBERTA SCIBILIA

NUOVI ARBITRI ALLA RIBALTA.

·    Ciao Roberta, vuoi presentarti agli appassionati siciliani di tennistavolo?

·         Sono Roberta Scibilia e sono nata a Catania nel 1994, mi sono da poco diplomata all’Istituto “Vaccarini” di Catania nell’Indirizzo “Liceo Scientifico Tecnologico Sportivo”.

 

·         Come ti sei avvicinata al mondo del tennistavolo?

·         Ho partecipato ad Aprile - Maggio 2012 al Corso Regionale per Giudici Arbitri FITET organizzato al Vaccarini in collaborazione con il nostro docente di tennistavolo, Prof. Blandini.

 

·       Quindi questo per te è il secondo anno di attività? Qual è la tua qualifica?

·         Sì, l’anno passato ho partecipato tra l’altro al Torneo Individuale Nazionale TOP 600/2000 di Catania del 5/6 Gennaio quale coordinatore e quest’anno ho già partecipato ai Tornei Nazionali TOP 600/2000 e Regionale Giovanile/5^ Cat. di Santa Venerina. Ho la qualifica di Giudice Arbitro Provinciale.

 

·     Che impressione hai avuto del mondo del tennistavolo? E’ stato più difficile imparare le regole o metterle in pratica?

·         Rispetto a molti altri sport ho notato che l’arbitro ha un impatto meno diretto sul gioco, ma soprattutto la gestione pratica degli eventi è un po’ diversa da quello che ci si può immaginare dallo studio della teoria, per questo credo che l’esperienza vada fatta soprattutto sul campo. La padronanza delle situazioni si può acquisire solo così.

 

·         Che impatto hai avuto con i giocatori e le giocatrici?

·    Devo dire che l’impatto è stato positivo, a parte qualche caso controverso che può sempre presentarsi, ho notato che il tennistavolo è uno sport dove di solito chi gioca è attento alle regole del fair-play, per cui la gestione delle partite non è troppo complicata. A differenza di altri sport, non ho mai visto finora i giocatori entrare in conflitto aggressivo con gli arbitri, e questo mi ha lasciato una buona impressione.

 

·         Cosa ti aspetti per il futuro?

·         Mi piacerebbe iniziare ad arbitrare qualche partita di Campionato a Squadre, anche se so che in quel caso dovrei gestire da sola gli incontri, senza la sicurezza di poter contare comunque sui consigli ed il supporto di colleghi più esperti ed anziani di me, come nei Tornei Individuali.

Grazie della chiacchierata, Roberta, e auguri per il prosieguo della tua attività sportiva!


Inserito il 11 Oct 2013 da :fitet-admin
Content Management Powered by CuteNews