Menù

 
 Comunicazioni in corso
 Archivio
 Home page sito
 

 Cerca

 
 

 Sponsors

 
 
 
 
 

 Links

 
 Fitet - Sito nazionale
 Coni - Sicilia
 Ettu
 Ittf
 






INTERVISTA A GIUSEPPE TRIFIRO'

Abbiamo fatto una breve chiacchierata con Giuseppe Trifirò, reduce dallo Stage Natalizio delle Squadre nazionali Giovanili tenutosi a Lignano Sabbiadoro dal 26 al 30 Dicembre in cui ha accompagnato e seguito Mariano, ecco le sue impressioni:

·         Ciao Giuseppe, da accompagnatore e genitore cosa  pensi in generale dell’esperienza di Lignano dei nostri ragazzi  e ragazze ?

 Innanzitutto credo che sia stato uno stimolo davvero importante ad impegnarsi ancora di più nel quotidiano lavoro in palestra con i propri tecnici, per potersi mantenere competitivi con gli altri ragazzi e ragazze che aspirano come loro alla maglia delle nazionali giovanili.  Naturalmente dopo giorni così intensi i miglioramenti erano visibili, diciamo così, a occhio nudo anche da un profano come me.

 

·         I ragazzi si sono integrati  in modo soddisfacente con i  tecnici Fitet e gli altri partecipanti? Hanno socializzato?

Sì, credo che questo sia stato un aspetto molto significativo, familiarizzare con l’ambiente delle Squadre Nazionali significa anche acquisire sicurezza e coscienza dei propri mezzi , delle proprie potenzialità e non avere timori reverenziali quando si incontrano i migliori ai Campionati italiani.

 

·         Da genitore sei rimasto soddisfatto della Logistica e dell’Organizzazione?

A Lignano tutto è andato bene, la struttura è molto recettiva e comoda per chi ne usufruisce. Per un genitore ovviamente è una soddisfazione vedere il proprio ragazzo inserito in un contesto così professionale.

·         Che impressione hai avuto del livello tecnico generale e di quello dei nostri  partecipanti?

Lo stage era organizzato insieme alla Nazionale Giovanile Slovena di Joze Uhr, così c’è stata l’opportunità di confrontarsi davvero e capire il livello dei nostri anche in un contesto diciamo internazionale. Devo dire che – a parer mio, di semplice appassionato -  ho visto Sofia, Mariano, Alessandro  esprimersi al livello degli altri e non sfigurare assolutamente.

·         Mentalmente e fisicamente i ragazzi siciliani hanno retto i carichi di lavoro?

Secondo me si è visto che il lavoro fatto qui nelle nostre Società è stato buono, proprio perché Sofia, Alessandro, Mariano , visti da un osservatore esterno quale sono, sono stati sempre concentrati e determinati dall’inizio alla fine. Ovviamente la valutazione tecnica spetta a Umberto che li ha seguiti in modo costante e attento durante tutto lo stage, e sicuramente queste valutazioni saranno la base per sviluppare  il lavoro che li aspetta da qui ai Campionati Italiani.

·         In conclusione, cosa ti senti di dire?

Dico che secondo me in Sicilia abbiamo i mezzi tecnici e le competenze per seguire i nostri ragazzi come accade al Nord, senza rimanere indietro, purtroppo difettano le strutture,  spero che presto, dimostrando concretamente di sapere ottenere risultati importanti, possiamo ridurre questo divario  e meritare una collaborazione ancora più stretta con la nostra Federazione. Il mio sogno è un Centro diciamo così di Specializzazione per le nostre migliori ragazze e ragazzi in cui farli crescere insieme, chissà che non sia possibile!

Video

Inserito il 16 Jan 2014 da :fitet-admin
Content Management Powered by CuteNews